Nei giorni scorsi si è verificata un’eccezionale bassa marea in diverse zone della Sicilia, ma anche in Puglia e in Calabria. Dal Trapanese all’Agrigentino, con l’eclatante caso di Sciacca, scogli e fondali marini sono improvvisamente riaffiorati. Ma perché sta accadendo tutto questo? Il parere degli esperti.

Bassa marea in Sicilia, cosa succede

Il caso più spettacolare legato alla bassa marea in Sicilia, è sicuramente quello dell’Isolotto di San Giorgio, riaffiorato a Sciacca a pochi metri dalla battigia. La sua esistenza è documentata nelle mappe del Settecento, ma era da più di 100 anni che non si faceva vedere. Per comprende le ragioni del fenomeno, si è attivata la rete di volontari del WWF, che sta verificando le anomalie anche nel Trapanese (Mazara del Vallo), nel Ragusano e ad Eraclea Minoa (Agrigento).

La presenza della bassa marea ha allarmato molti, che vorrebbero capire perché succede. A quanto pare, non ci sarebbe da allarmarsi: sarebbe un normale fenomeno causato da una forte alta pressione sul Mediterraneo, che sta “premendo” sulla superficie del mare, facendolo “arretrare”. Il tutto, nel giro di pochi giorni, dovrebbe ritornare alla normalità.

L’abbassamento del livello del mare sta coinvolgendo molte zone della Sicilia, quindi è normale che ci sia molta attenzione. Ci sarebbe, spiegano gli esperti di 3BMeteo, anche una componente astronomica, dettata dalla posizione della Terra, del Sole e della Luna. Danno luogo alla “marea astronomica”.

A questo si unisce anche una componente meteorologica. La presenza di forti venti di Tramontana tende a portare il mare verso il largo. Il fatto che, poi, ci siano fondali bassi, può rendere ancora più evidenti gli effetti della bassa marea in Sicilia.

Le zone interessate

Se il caso di Sciacca è quello più seguito dal punto di vista mediatico, ce ne sono stati altri degni di nota in tutta la Sicilia. Anche sul litorale ibleo, ad esempio, è stata segnalata una bassa marea più evidente (“Punta Secca” si chiama così per questo genere di fenomeni).

Ad Agrigento, si segnalano casi a Licata, Capo Bianco ed Eraclea Minoa, mentre nel Palermitano a Isola delle Femmine e Capaci. Alla Marina Garibaldi di Milazzo, invece, il livello del mare si sarebbe abbassato di almeno 25 centimetri per alcuni giorni. Nel Trapanese, bassa marea soprattutto nei pressi di Valderice, a Mazara del Vallo e anche allo Stagnone di Marsala.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati