MARSALA – È in stato di morte cerebrale il bimbo di tre anni che ieri sera ha battuto la testa mentre giocava nella sua casa di Marsala. Lo hanno comunicato i medici dell'ospedale Villa Sofia di Palermo, dopo l'intervento chirurgico di questa notte, con il quale si è cercato di fermare un'emorragia. 

Il piccolo ha accusato un malore dopo un po' di tempo dall'incidente ed è stato portato dai genitori al pronto soccorso dell'ospedale Paolo Borsellino di Marsala. Nel corso della notte, purtroppo, le sue condizioni si sono aggravate: in seguito ad una tac, che ha riscontrato l'emorragia cerebrale, il piccolo è stato trasferito nell'ospedale del capoluogo. Qui è stato operato, nel tentativo di salvargli la vita, quindi è stato ricoverato nel reparto di neurorianimazione. Sono in corso indagini dei carabinieri per chiarire l'esatta dinamica dell'incidente.