CALTANISSETTA – Maxi-lavoro della guardia di finanza nel Nisseno per contrastare il fenomeno dei B&B abusivi. Sono 8 le persone denunciate, mentre 5 strutture – sulle 16 esaminate – dovranno pagare delle multe. L’attenzione dei finanzieri nisseni si è orientata soprattutto nei confronti di quei soggetti che conducono attività di bed and breakfast e affittacamere privi delle prescritte autorizzazioni amministrative, fenomeno particolarmente dilagante negli ultimi tempi, anche grazie al potente impulso fornito dai vari siti internet.

Il fenomeno, spiega la GdF, turba il regolare andamento del mercato, danneggiando gli operatori in regola con le prescrizioni normative e drenando denaro sia agli incassi di questi ultimi che all’erario. Controllate 16 strutture ricettive 13 delle quali sono risultate irregolari sia in relazione alle particolari normative vigenti nel settore, che alle prescrizioni tributarie e della pubblica sicurezza. in particolare sono stati denunciati all’autorità giudiziaria 8 persone per la violazione degli obblighi di comunicazione all’autorità di pubblica sicurezza.

Ancora: 8 persone esercitavano l’attività pur avendo omesso di presentare la segnalazione certificata di inizio attività. Infine, durante i controlli, in cinque sono stati multati anche per aver omesso il pagamento del canone speciale Rai.