Un grande evento al teatro Massimo di Palermo per premiare le migliori realtà produttive dell’enologia, dell’agroalimentare e dell’ospitalità siciliane che si sono contraddistinte per qualità e spirito imprenditoriale. Stiamo parlando di "Best in Sicily 2017", l’evento organizzato da "cronachedigusto.it" in sinergia con la presidenza della regione siciliana e l’assessorato regionale all’Agricoltura. Ecco tutti i premi:

– Migliore produttore di vino: Carlo Hauner di Salina
– Migliore produttore di olio: Nicola e Antonella Titone di Titone olio biologico di Marsala
– Miglior albergo: Monaci delle terre nere di Zafferana Etnea,
– Miglior ristorante: Eolian Milazzo hotel
– Miglior bar: Caffè Sicilia di Ragusa
– Miglior birrificio: Paul Bricius di Vittoria
– Miglior pasticceria: Pasticceria Oscar di Palermo
– Migliore trattoria: 4 archi di Milo
– Migliore pizzeria: Cimillà di Ragusa
– Miglior produttore di formaggio: Domenico Ferranti di Castronovo di Sicilia
– Miglior fornaio: Giuseppe Martinez di Trapani
– Miglior macellaio: Giuseppe Aleccia delle Delizie di Alcamo
– Migliore azienda conserviera: Drago conserve di Siracusa
– Migliore comune per l’offerta enogastronomica: Palazzolo Acreide.

In occasione del decennale di Best in Sicily, quest’anno sarà assegnato anche il "Premio speciale all’innovazione" a quattro realtà che si sono contraddistinte nel tempo per capacità imprenditoriale: la "Cooperativa Kore" di Marsala, la "Cooperativa Fico d’India di Sicilia", l’azienda agricola "Orto di Nonno Nino" e il supermercato gourmet di Palermo "Prezzemolo e Vitale".