In queste ultime ore la polizia municipale tra un blitz alla Magione e un blitz alla Kalsa, ha sequestrato l'impianto di amplificazione ad un locale e sanzionato un ambulante. Nel corso dell'atteso Festino di Santa Rosalia i controlli saranno intensificati.

 

Reduci dalla “ripulita” dello scorso anno, dove erano state rivelate irregolarità di ogni tipo (collocazione non autorizzata di sedie e tavolini, rudimentali impianti di illuminazione, banconi, ombrelloni, barbecue nel bel mezzo della strada), nelle ultime ore locali, magazzini adibiti a depositi dai venditori ambulanti e le vie della movida palermitana sono state letteralmente passato a setaccio dalle forze dell'ordine. Ad entrare in azione è stata la sezione Amministrativa della polizia municipale, che ha effettuato accurate ispezioni e blitz alla Magione, alla Kalsa e nelle aree limitrofe piene di locali notturni.

Nel corso delle ispezioni, è stato sequestrato l'impianto di amplificazione sistemato al di fuori del locale Time Out, il cui titolare ha anche ricevuto una sanzione amministrativa. Una multa di 160 euro è toccata inoltre ad un venditore ambulante di panini e bibite per occupazione abusiva dell'area pedonale.

 

Gli agenti della polizia municipale hanno infine spiegato:

"Un'attività costante contro l'abusivismo che sarà intensificata nei giorni a ridosso del Festino. Si tratta comunque di un'area in cui concentriamo forze ed attenzione, visti i precedenti. I controlli continueranno anche nel resto del centro storico, a partire dalle piazze Garraffello e Caracciolo, fino a Ballarò, soprattutto grazie ai Cit, i Controlli Integrati del Territorio, i blitz interforze che nelle ultime settimane hanno già portato importanti risultati".