Il Blue Whae si incastona in un'altra vicenda, stavolta a Moncalieri, nel Torinese. Un'adolescente con presunti disagi familiari sarebbe diventata suo malgrado protagonista del "gioco" maledetto. Come riporta il quotidiano "La Stampa", la vittima sarebbe una ragazza di una scuola superiore di Moncalieri arrivata in classe con un taglio molto visibile sulle labbra e altri sul corpo, poi refertati al Regina Margherita.

Sono stati gli amici ad avvisare gli insegnanti e a lanciare l’allarme. Il vicepreside ha telefonato ai carabinieri, poi la giovane è stata sentita in caserma dove sono arrivati anche gli assistenti sociali. Di fronte ai militari lei ha negato qualsiasi cosa, ma anche questo aspetto fa parte delle regole del gioco di morte, notano gli investigatori.

Mercoledì pomeriggio i carabinieri hanno sequestrato pc e cellulare della giovane sui quali ci sarebbero tracce delle sue ricerche online sul Blue Whale che rimane una pista attendibile sulla quale indagare.