PALERMO – Ennesimo episodio di bullismo a Palermo. A farne le spese un disabile di 12 anni e il padre, finiti entrambi in ospedale: il ragazzino per diverse contusioni, il genitore per la frattura del setto nasale. Tutto è cominciato in una scuola alla periferia della città. Dopo essere stato preso di mira da un compagno, già segnalato agli assistenti sociali in quanto recidivo, al termine delle lezioni è scoppiato il finimondo.

Sono intervenuti diversi genitori per difendere i propri figli. Dalle parole ai fatti è stato un attimo: maxi-rissa e botte da orbi, con la polizia costretta a presentarsi sul posto per riportare la calma. Le indagini sono ancora in corso.