La Caritas diocesana di Messina ha devoluto 5.000 euro al Birrificio Messina, in quanto "caso emblematico di una compagine di persone che stanno facendo tutto quello che possono per salvare posti di lavoro altrimenti persi e per creare nuova occupazione, auspicata e indispensabile, per i giovani". Come spiegato dal Direttore, Padre Gaetano Tripodo, la scelta deriva dalla volontà di dare una mano ad "una nuova impresa creata per far rinascere una realtà produttiva che per decenni è stata importantissima per il territorio".

Il sostegno di 5.000 euro al Birrificio Messina si aggiunge ad altre attività di supporto che la Caritas di Messina ha messo in atto durante l'estate, come ad esempio il "bonus anticrisi", un totale di 21.000 euro andati alle parrocchie della Diocesi e da queste alle famiglie in difficoltà del territorio. La Cooperativa Birrificio Messina rappresenta sicuramente un positivo esempio per la comunità cittadina: 16 ex lavoratori del birrificio Triscele hanno infatti deciso si rimettersi in gioco e puntare sulla storia e la tradizione di una birra apprezzata dai consumatori, partendo dalla volontà di voler continuare a produrre la bevanda in riva allo Stretto.