L'argomento della carne rossa cancerogena qualche tempo fa ha scatenato un putiferio di polemiche. Produttori in rivolta, medici divisi, consumatori impauriti. Adesso a far discutere – e tirare un sospiro di sollievo – è un altro parere autorevole, quello del Comitato nazionale per la sicurezza alimentare, sollecitato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Amanti della carne, esultate pure: se mangiato in moderate quantità, è un alimento che fa bene. Anzi, si fa riferimento a

l'importanza della carne quale fonte proteica ad alto valore biologico, di aminoacidi, vitamine, sali minerali e metalli (in particolare ferro e zinco) nell'alimentazione umana e, soprattutto, in determinate fasce di età e/o stati fisiologici nonché in particolari condizioni di salute.

Il cancro del colon-retto sarebbe dovuto "a una serie di concause", coinvolgendo "componenti di natura individuale (predisposizione genetica, stato ormonale), comportamentale (quali fumo, abitudini alimentari, stato nutrizionale, attività fisica) e ambientale (quali radiazioni solari, esposizioni professionali)". Dopotutto, "una sana alimentazione associata a uno stile di vita attivo rappresenta uno strumento valido per la prevenzione, la gestione e il trattamento di molte malattie".

Il CNSA, in definitiva, RACCOMANDA:

– di seguire un regime alimentare vario, ispirato al modello mediterraneo, evitando l’eccessivo consumo di carne rossa, sia fresca che trasformata;

– di prestare particolare attenzione alle modalità di preparazione e cottura degli alimenti, limitando, in particolare, cotture alla griglia ad alte temperature e fritture;

– di seguire un'alimentazione che comporti una riduzione dell’apporto di grassi e proteine animali e favorisca invece l'assunzione di cibi ricchi di vitamine e fibre, che possa prevenire anche le malattie cardiovascolari oltre che quelle tumorali. Nella frutta e nella verdura, infatti, oltre alle fibre, si trovano in misura variabile vitamine e altri componenti essenziali, il cui insieme ha un riconosciuto potere protettivo; 

– di mantenere un peso corporeo corretto durante l’arco della vita e svolgere regolarmente esercizio fisico.