Gli energy drink sono innocui oppure nascondono qualche piccolo segreto?

Queste bevande non alcoliche, che servono a dare energia, molto consumate dai giovani: generalmente contengono sostante stimolanti, come glucosio, caffeina, taurina e vitamine del gruppo B. Non contengono, invece, sali minerali e carboidrati, tipici degli sport drink (quelli usati dagli sportivi per reidratarsi): questa precisazione è importante, perché per molti giovani energy drink e sport drink si equivalgono, ma non è così.

Circa 1 adolescente su 3 consuma regolarmente energy drink per avere maggior energia e per migliorare l'umore, ma bisogna fare attenzione alla presenza elevata di caffeina e di erbe come il guaranà. Gli effetti sui più giovani possono essere infatti significativi: si va da dipendenza fisica e psicologica al rischio di patologie croniche e degenerative

Questi dipendono dalla grande quantità di sostanze eccitanti, come caffeina e taurina, e dai dolcificanti. Anche il contenuto di zuccheri è molto elevato: questi, oltre a favorire carie e aumento di peso, possono accentuare il rischio di comparsa di diabete di tipo 2.

Il problema principale delle bevande energetiche, quindi, risiede proprio nel contenuto di zuccheri e sostanze eccitanti come la caffeina, quindi è consigliabile limitarne il consumo, soprattutto tra i giovani. Per saperne di più sulla caffeina, potete consultare questo articolo.