Si sa: carte di credito e conti online possono diventare una giungla fitta di truffe. I raggiri sono sempre dietro l'angolo, così come le tecniche per clonare le carte. Secondo gli ultimi dati, in effetti, ogni giorno in Italia 40 persone sono vittime di truffe sul credito.

Tra i consigli più importanti, anche se apparentemente lapalissiani, c'è quello di non dare mai la nostra password dell'home banking alla persona a cui affidato i nostri investimenti. Inoltre è meglio che siano iscritti all'albo dei promotori finanziari; la loro iscrizione può essere facilmente verificata sul sito Apf, raggiungibile a questo indirizzo.

Ancora, è fondamentale impostare una password sui dispositivi mobili con funzioni di blocco. Mai dimenticare, inoltre, l'aggiornamento di software antivirus adeguati. Internet, come detto, è una sorta di giungla maledetta. Prestate dunque la massima attenzione e tendete a non fidarvi di chi non conoscete bene. 

Codacons e Adusbef, poi, segnalano un incremento dei casi di clonazione di carte di credito negli ultimi mesi. Il consiglio è di portare sempre con sé il numero per il blocco della carta, specie se si va all'estero. Scegliere poi l'attivazione della notifica via sms che avvisa in tempo reale ogni pagamento fatto con la carta di credito.