Sicilia sotto shock per quanto accaduto a Casteldaccia a causa del maltempo. Nove persone hanno perso la vita mentre si trovavano in una villetta. In seguito a quanto accaduto sono immediatamente scattati i controlli sulla regolarità della costruzione, travolta dal fiume Milicia.

Il sindaco di Casteldaccia, Giovanni Di Giacinto, ha spiegato in merito: “La casa travolta dal fiume era abusiva e pendeva dal 2018 un ordine di demolizione del Comune che è stato impugnato dai proprietari dell’immobile davanti al Tar. Da quanto ci risulta ancora il tribunale amministrativo non ha provveduto, per cui la demolizione non è stata possibile”.

La pratica relativa all’ordine di demolizione disposto dal Comune di Casteldaccia dopo l’accertamento dell’irregolarità della costruzione è stata sequestrata dalla Procura di Termini Imerese. Sono in corso indagini.

L’impugnazione davanti al Tar del provvedimento emesso dall’amministrazione comunale avrebbe bloccato l’esecuzione della demolizione. Stando a quanto riportato dall’Ansa, inoltre, l’immobile non era sanabile in quanto realizzato a meno di 150 metri dal fiume, quindi in zona di inedificabilità assoluta.

Foto da video.