CATANIA – Una 30enne accoltellata nei pressi della stazione di Catania​. La macabra scoperta della squadra mobile.

Il cadavere della donna di 30 anni accoltellata in auto è stato rinvenuto la notte scorsa, a pochi metri dalla stazione centrale di Catania. L’auto, con la donna di 30 anni priva di vita, era posteggiata in Via Tezzana.

Ad intervenire sono stati gli uomini della squadra mobile che sono transitati sul posto, a seguito di una segnalazione. La vittima, non è una straniera, ma è una  giovane ragazza di Belpasso, Veronica Valenti, scoperta in una pozza di sangue.

LE INDAGINI:

Già poco dopo la mezzanotte, sono iniziate le indagine che avrebbero condotto nelle prime ore della mattinata all’arresto di un uomo, un 27enne senegalese, Gora Mbengue. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di omicidio premeditato con movente passionale. Pare infatti che il senegalese non avesse metabolizzato la fine della storia d'amore con Veronica. Arrivando al punto di ucciderla.

IL CASO: 

L’uomo, il senegalese di 27 anni, pare aver dato appuntamento alla ragazza intorno alle 22 presso la stazione centrale. Era questo l’ennesimo incontro richiesto e l'ennesimo tentativo per parlarne e provare a riconquistarla. Ma questa volta l’uomo è sceso di casa con un coltello. Hanno iniziato a litigare ed il tutto si è tramutato in una tragedia.

L’uomo trovato immediatamente dopo alcune ore nella sua abitazione, graze all’aiuto di alcuni testimoni, avrebbe anche ammesso le proprie responsabilità.

Catania si è risvegliata sotto schock.