CATANIA. La Direzione Investigativa Antimafia di Catania sta eseguendo un decreto di confisca di beni per un valore complessivo di circa 3 milioni di euro nei confronti di Antonino Sciacca, di 64 anni, già condannato per associazione mafiosa.

L'uomo è stato ritenuto un affiliato al clan Santapaola-Ercolano e pertanto inserito nella consorteria operante a Bronte e nei comuni limitrofi. 

Il decreto di confisca è stato emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale su proposta del direttore della D.I.A. Il patrimonio confiscarto – per un totale di 3 milioni di euro – comprende un'impresa di frantumazione di pietre, rapporti bancari, quattro immobili ed una decina di automezzi.