01“Tù sì que vales” lo hanno detto Maria De Filippi, Gerry Scotty e Rudy Zerbi al concorrente diciannovenne di Serradifalco, che al talent show di Canale 5 ha stregato i giudici con il suo oboe.

Gabriele Palmeri è il primo siciliano ad entrare nella finale del programma televisivo “Tù sì que vales”. Il format del talent, chiaramente spagnolo, è andato a riempire la prima serata di Canale 5 lasciata sguarnita da “Italia’s Got Talent”, la nota trasmissione di Simon Cowell passata sulla piattaforma digitale di Sky.

La prima edizione del nuovo programma che ha visto coinvolti anche Mara Venier, Francesco Totti, Emma Marrone, e Paolo Bonolis nella figura del ‘quarto giudice’, è volto a scoprire i talenti nascosti in Italia. Nelle otto puntate che si sono succedute fino a qui, i giudici hanno infatti selezionato musicisti, attori, acrobati, ballerini e cantanti.

Il giovane Gabriele è solo uno dei gli altri fortunati 15 che con lui hanno superato le audizioni che sono state trasmesse su Canale 5 dal 4 ottobre fino a qui. Gabriele è l’unico musicista ad essere entrato in finale, nonché l’unico siciliano.
Già oboista della prestigiosa Accademia del Teatro Alla Scala di Milano, il diciassettenne del Nisseno ha studiato presso l’Istituto superiore di studi musicali di Caltanissetta ma la scorsa settimana, in occasione della semifinale del programma, è stato celebrato e tifato anche a Realmonte, in provincia di Agrigento, dove passa tutte le sue estati.

Nella piazza principale della cittadina rimarranno dunque ben piantati a terra, ancora per tre giorni, i maxischermi che hanno permesso ai serradifalchesi di seguire la performance di Gabriele di sabato scorso: un medley delle canzoni più conosciute del noto compositore Ennio Morricone.

Sulle esibizioni della finale, che andrà in onda in diretta su Canale 5, sabato 29, non si sa ancora granché ovviamente, ciò che è certo è che Gabriele salirà sul palco insieme al padre, insegnante di musica che lo ha instradato verso lo studio dell’oboe.
Saranno le persone da casa, attraverso il televoto, a decidere se sarà Gabriele il vincitore della prima edizione italiana del programma di talenti, che frutterà ben 100.000 euro di premio finale a chi si aggiudicherà il primo posto.

«Sono contento di essere arrivato in finale, e spero che con il televoto la mia Isola mi sostenga», questo il discorso breve ed esaustivo del giovane finalista di Serradifalco; chissà che il noto paese, conosciuto storicamente per la sua intensa attività estrattiva e più recentemente per i guai dovuti conseguentemente all’amianto, da settimana prossima non inizierà ad essere conosciuto più per un giovane oboista di successo.

Autore | Enrica Bartalotta