Un uomo di 61 anni è stato arrestato dai carabinieri a Randazzo, con l'accusa di lesioni personali: per gelosia, ha spruzzato dell'alcol etilico sul volto del compagno della sua ex convivente, tentando di appiccare il fuoco al volto del rivale.

L'uomo, un egiziano, non è riuscito a portare a termine il suo piano per il mancato funzionamento dell'accendino e, non riuscendo a sfregiare il rivale in amore, l'ha preso a pugni in faccia, quindi è fuggito, lasciandolo a terra sanguinante.

La vittima dell'aggressione si trova ricoverata all'ospedale di Bronte: qui sono state riscontrate ferite lacero contuse al volto ed è stato trovato liquido infiammabile all'interno dei bulbi oculari. L'egiziano è stato trovato dai carabinieri nella sua abitazione, con le mani ancora intrise di alcol e con l'accendino in tasca. L'arrestato è stato condotto nel carcere di Catania.