La polizia ha arrestato a Palermo un uomo di 49 anni, residente nel quartiere Oreto, accusato di aver rubato cellulari e materiale informatico tra le corsie degli ospedali. Gli agenti del commissariato Zisa-Borgo Nuovo sono arrivati al responsabile grazie alle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza di una clinica privata in cui, nel mese di maggio, era stato rubato un pc portatile di proprietà della struttura.

I poliziotti sono risaliti al modus operandi dell'arrestato: era solito aggirarsi nei reparti ospedalieri, fingendosi un parente dei degenti e commettendo furti nelle fasce orarie in cui poteva "mimetizzarsi" in mezzo a un elevato numero di visitatori.

Il 49enne era già noto alle forze dell'ordine: nella sua casa sono state ritrovate numerose schede micro SD, riconducibili ad apparecchi risultati rubati: si è risalito ai proprietari di cellulari sottratti in ospedale, ai degenti, in occasione di cinque distinti furti. Sono al vaglio degli agenti altre 11 micro SD, collegate ad altrettanti dispositivi.