Facebook diventerà il più grande cimitero virtuale al mondo: più profili di morti rispetto ai vivi. Secondo gli esperti, in particolare, entro il 2098 la rete che attualmente vanta 1,5 miliardi di utenti in tutto il mondo si trasformerà nel più grande camposanto etereo

Hachem Sadikki, dottoranda in statistica presso l'Università del Massachusetts, ha formulato questa tesi partendo dal presupposto che la crescita esponenziale di Facebook inizierà presto a rallentare. Come si legge sul "Daily Mail", Sadikki presume inoltre che il social network manterrà la sua attuale politica su come gestire gli utenti morti.

Attualmente quando un utente muore Facebook non elimina l'account, ma lo trasforma in una versione "commemorativa". L'unico modo per eliminare l'account di una persona è effettuare il login e chiuderlo, ma dato che nessuno possiede la chiave di accesso del nostro piccolo mondo surreale, è probabile che la pagina rimanga in vita per molto tempo dopo la nostra morte.

Facebook ha cercato di aggirare il problema chiedendo agli utenti di nominare un "Legacy contact", una sorta di "esecutore" online.