Immagine   di Nando Cimino

         La Sicilidi  ha una lunga tradizione di superstizioni, riti e scongiuri,  legati ad usanze ed antiche credenze popolari  ancora non  del tutto scomparse. In una famiglia unita e solidale, come erano in genere quelle di una volta, il marito era considerato il capo della casa ed a lui erano riservati trattamenti particolari. Ma la moglie aveva nei suoi confronti speciali attenzioni soprattutto riguardo alla salute; egli era infatti considerato “forza lavoro” ed era spesso unica fonte di reddito per la famiglia stessa. Era per esempio quello che a tavola iniziava per primo a mangiare, e le sue porzioni erano sempre le più abbondanti; ma c’era soprattutto una cosa che secondo le antiche credenze siciliane preservava i mariti dalle malattie e gli assicurava lunga vita. Infatti, allorchè  le pollastrelle  che si allevavano in casa o nelle campagne, divenute  adulte  facevano per la prima volta l’uovo, esso doveva essere assolutamente fatto mangiare  al marito che, grazie a questa pratica, si pensava potesse acquisire una efficace immunità contro qualsiasi problema di salute. Che l’uovo faccia bene non ci sono dubbi; se poi ci tenete a vostro marito e credete anche in queste sue proprietà “miracolose”, organizzatevi pure con un bel pollaio casalingo; magari in terrazza o in qualche angolo del salotto. – Come si dice:  “ Pi un piaciri milli peni “!