01Da: Pasticci & Pasticcini di Mimma Morana

Le FRISELLE o FRESELLE  le conobbi in Calabria, durante un breve soggiorno con il mio Doppio.
Non le avevo mai gustate e l'idea di questo pane secco, saporito, sempre disponibile in dispensa, mi intrigò subito.
Adoro avere delle scorte a casa perchè, anche se amo cucinare, mi capita, come a tutti del resto, di avere delle giornate, talmente piene, da non potermi accostare ai fornelli.
 

 

Inoltre, la stagione estiva, inevitabilmente porta a spignattare meno e quindi, se capitano degli amici improvvisi che si fermano a cena, cosa prepariamo???? 
Le friselle  naturalmente!!! 
Stavolta, avendo ricevuto la preziosa campionatura di conserve dell'azienda piemontese I Piaceri del Gusto Inaudi, leader nella trasformazione e commercializzazione di materie prime pregiate come i funghi porcini e i tartufi, la realizzazione di questa ottima cena è stata un gioco da ragazzi!
Ho abbinato il Patè di porcini con della Coppa di Parma, mentre, il miele aromatizzato al tartufo l'ho usato per il Guanciale Stagionato.
Quindi, avendo in dispensa prodotti di altissima qualità non ci sarà, mai più, il problema di improvvisare una cena di grande gusto, fresca e sempre gradita.

 

 

 

 

Ingredienti per 35 Friselle
 
– 1\2 kg farina di semola di grano duro 
– 1 bustina di lievito di birra disidratato oppure 30 gr. di lievito madre disidratato
– 250 gr. acqua tiepida (quantità indicativa ma variabile)
– 1 cucchiaino di zucchero
– 1 cucchiaino di sale

 

Per condirle:

– 1 barattolo di patè di funghi al tartufo 
– 1 barattolo di miele al tartufo 
– 100 gr. Guanciale Stagionato 
– 100 gr. Coppa di Parma 
– 300 gr. pomodorini di Pachino
– 2 cucchiai capperi salati e sciacquati
– 2 cucchiai basilico fresco
– 50 gr. ilio extravergine d'oliva Villa Colonna


Procedimento manuale:

 

– in una grande ciotola mettere la farina, il lievito di birra disidratato, lo zucchero e metà di acqua tiepida
– trasferire l'impasto su una spianatoia e lavorarlo energicamente, aggiungendo ancora acqua q.b. 
– aggiungere il sale e scioglierlo con un paio di cucchiai d'acqua
– continuare a lavorare sino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo
– mettere l'impasto ottenuto in una grande ciotola, coprire con un canovaccio pulito e un pile e lasciare lievitare sino al raddoppio

Procedimento con il Bimby:

– mettere nel boccale il lievito, la farina, lo zucchero e 250 gr. di acqua tiepida
– lavorare a vel. 5 per 2 min.
– aggiungere il sale e lavorare a vel. Spiga per 5 minuti
– se l'impasto dovesse risultare troppo duro, aggiungere qualche cucchiaio di acqua tiepida e lavorare per qualche minuto, sempre a vel. Spiga
– lasciare l'impasto nel boccale, chiuso e coperto con un pile, sino al raddoppio

– a questo punto riprendete l'impasto, porzionatelo in palline da 70 gr. ciascuna
– lavorate ogni pallina per ottenere un cordoncino di circa 10 cm e grosso quanto un dito e formate una ciambella
– posizionate le ciambelline ottenute in una teglia coperta con carta forno, ben distanziate, perchè si gonfieranno
– esaurito l'impasto, lasciate lievitare le friselle , nuovamnete, sino al raddoppio
– infornate in forno caldo a 220° sino a quando saranno leggermente colorite
– sfornate e fate raffreddare
– quando saranno fredde tagliatele a metà e rimettetele in fornocaldo a 130 ° cioè ad asciugarsi e diventare croccanti per , almeno 1\2 ora
– controllatele prima di sfornarle…alcune potrebbero rimanere ancora soffici e quindi dovrete prolungare il tempo dell'asciugatura
– conservatele in sacchetti da frigo, ben chiuse

Come servirle:

– bagnare le friselle sotto l'acqua , in modo che si ammorbidiscano e condirle con pomodori a pezzetti, basilico, capperi salati, origano e olio d'oliva
– patè di funghi al tartufo con coppa di Parma
– Guanciale stagionato con miele al tartufo