U finuocchiu sarbaggiu: finucchiastru (finocchio selvatico) Con 50 gr. di radici e un litro d’acqua si preparava un decotto che, bevuto al mattino, a digiuno, purificava le vie urinarie e ne eliminava u ‘mpidimientu. * Con i semi dó finucchiu ‘ngranatu, fatti bollire insieme a foglie di alloro e prezzemolo, si preparava un decotto che, bevuto, aiutava la digestione. Foto di Gino Di Leo Da: http://www.siciliagusto.it/antichi-rimedi.html?start=7

[Continua la lettura dell’articolo]