CATANIA – I Carabinieri del comando provinciale di Catania hanno arrestato il 55enne Alfio Carciotto e il 29enne Fabio Cantone per estorsione con l'aggravante del metodo mafioso (il primo in flagranza di reato, il secondo in esecuzione di una ordinanza del Gip). Le indagini sono state avviate all'insaputa della vittima e sono state incentrate sulle richieste di pizzo nei confronti di una commerciante di Mascalucia da parte di un clan che fa capo alla "famiglia" Santapaola-Ercolano. 

Lo scorso 1 luglio, Carciotto è stato bloccato mentre usciva dal negozio della vittima con 400 euro. La donna, in caserma, ha prima negato l'estorsione, poi, in seguito alle contestazioni dei carabinieri, ha ammesso che quei 400 euro corrispondevano alla tangente bimestrale che da due anni era costretta a pagare. Il primo "esattore" era stato Cantone al quale, dopo l'arresto avvenuto nel 2015, è subentrato Carciotto. Il gip di Catania ha convalidato l'arresto di Carciotto ed emesso un'ordinanza cautelare per Cantone. 

Foto: Ansa