Tra l’alta pressione delle Azzorre e quella africana, l'estate ha davvero fatto breccia in Italia. "Ci attendono giornate estive, non eccessivamente calde, soleggiate e soltanto con qualche temporale", dicono gli esperti. Ma attenzione: "L'alta pressione delle Azzorre e quella africana si sono unite per abbracciare l'Italia. La conseguenza di tutto ciò è il bel tempo, caratterizzato da un ampio soleggiamento, qualche nube di passaggio, specie oggi sul Triveneto e in Lombardia, e locali temporali possibili sulle Alpi e mercoledì anche sull'Appennino centrale".

Le temperature, quando saranno in lieve aumento, di poco sopra i 30° al nord e al sud, fino a 34/35° al centro, come previsti a Roma in settimana.

Estate "calda ma non troppo" per tutta la settimana, mentre da domenica 10 luglio i temporali diverranno più frequenti sull'arco alpino e sull'Appennino settentrionale, sintomo questo di un aumento dell'instabilità dovuto all'avvicinarsi minaccioso delle correnti instabili atlantiche che potrebbero far peggiorare il tempo nella seconda settimana di luglio.

Colpa dell’anticiclone che non riuscirà a evitare infiltrazioni d’aria più fresca atlantica a tratti al nord, con qualche occasionale temporale che potrà ripresentarsi soprattutto su Alpi e nordest, tra oggi e mercoledì. Ad ogni modo il bel tempo dovrebbe continuare almeno fino a metà mese, ma è probabile anche un’ulteriore impennata delle temperature causa intervento di una bolla d'aria molto calda africana.