Consigliere del M5S minacciato di morte. L'atto intimidatorio è stato perpetrato nei confronti di Nicola La Grutta, 41 anni, consigliere comunale di Mazara del Vallo, in provincia di Trapani. Due telefonate dai toni eloquenti. Una voce maschile ha pronunciato parole chiarissime: "Morirai presto". È stato lo stesso La Grutta a sporgere denuncia ai carabinieri, che hanno avviato le indagini del caso. 

Le brevi chiamate anonime sono state due: la prima al cellulare della moglie, la seconda allo stesso politico mazarese. Secondo La Grutta, le minacce di morte ricevute potrebbero essere legate all'attività portata avanti in consiglio comunale. L'attivista grillino ha scritto sulla sua pagina Facebook:

L'affetto, la solidarietà e la vicinanza di tutti Voi mi hanno letteralmente travolto e commosso. Vorrebbero sotterrarci? Ma non sanno che noi siamo semi…e per ogni lacrima versata spunterà un germoglio. Le idee sono a prova di proiettile… Il cammino è segnato…io, come moltissimi altri, non sono che un messaggero…porto nel cuore e nello spirito un mondo nuovo dove gli uomini vivono come fratelli preferendo alla competizione la condivisione e il rispetto per ogni essere vivente e per madre Natura.

Non si può uccidere un'idea e non si fermerà il percorso. Un abbraccio fortissimo e un grazie di cuore.