“Reputiamo che il giocatore Fabrizio Miccoli possa essere un esempio e uno stimolo per le nuove generazioni corleonesi a praticare lo sport nazionale in maniera ‘pulita’, rinnegando la violenza negli stadi e l’uso di sostanze stupefacenti o dopanti che possono compromettere la dignità dell’uomo e del giocatore”

[Continua la lettura dell’articolo]