MARCO FRISINA OMAGGIA AGATA – PRIMA ASSOLUTA DELL’INNO “VERGINE BUONA”


Dopo il grande successo di pubblico e critica delle precedenti edizioni, è tornata anche quest’anno l’attesa Settimana Musicale Agatina, kermesse musicale organizzata dal Coro Lirico Siciliano con l’Arcidiocesi di Catania e la Monumentale Badia di Sant’Agata.Gli eventi musicali che compongono la settimana, sempre accuratamente scelti dalla direzione artistica dell’Ente corale siciliano, da 5 anni, ormai, accompagnano i primi giorni di febbraio, la martire catanese e le serate dei catanesi e dei tanti turisti accorsi per la grande festa, seconda al mondo per affluenza di pubblico tra le feste della cristianità con oltre 1 milione di partecipanti.
Il Verdi Opera Gala, grande concerto di apertura svoltosi il 4 febbraio, ha registrato, come sempre, il tutto esaurito e ha visto eminenti personalità dell’arte ricevere il prestigioso Premio Sicanorum Cantica; tra i premiati la star della lirica Luciana Serra, che ha espresso parole di grande stima e ammirazione nei confronti del complesso corale siciliano, il pianista Orazio Sciortino, l’attore Bruno Torrisi e il Teatro Astra di Gozo – Malta, rappresentato dal presidente, Michael Formosa e dal vice presidente.L’evento ha anche goduto di un parterre d’eccezione, con la presenza, tra gli altri, dell’Arcivescovometropolita di Catania, Salvatore Gristina, il Cardinale Francesco Montenegro, l’Assessore Regionale al Turismo e Spettacolo, Sandro Pappalardo, a testimonianza della istituzionalità dell’evento.
In esaurimento, già da alcuni giorni, anche i biglietti per assistere all’evento di punta di quest’anno,Marco Frisina omaggia Agata, che si terrà sempre alla Badia il prossimo sabato, 9 febbraio, alle 20.Nel corso della serata, il presbitero, compositore e direttore di coro presenterà alla città l’inno composto per l’occasione dal titolo Vergine buona ed eseguirà, alla testa del Coro Lirico Siciliano e dell’Orchestra Filarmonica Catanese, la Passio Agathae, su musiche dello stesso Frisina e con la drammaturgia di Daniela Cori.La serata vedrà la straordinaria partecipazione dell’attore Bruno Torrisi e l’impiego delle voci soliste di Piera Puglisi e Alberto Munafò Siragusa.
Mons. Frisina ha voluto scrivere alcune parole per presentare l’inno dedicato alla martire siciliana, che riportiamo integralmente:<<Il nome Agata in greco significa “buona”.
Nella Scrittura il termine ebraico corrispondente mette insieme la bontà e la bellezza ed esprime i due concetti con un unico vocabolo. È bello vedere nel nome della santa l’intreccio dei due significati biblici: la bontà e la bellezza che risplendono nella sua testimonianza di fede e di amore a Cristo Sposo. Ogni vergine martire esprime la grazia che risplende sul volto della Chiesa, Sposa di Cristo da lui amata. Agata offre al suo Sposo divino la sua vita e diviene segno della potenza straordinaria dell’amore che trasforma i deboli in forti, gli umili in grandi. La sua gloria è tutta nell’amore che non solo la unisce a Dio ma anche alla Chiesa intera, al suo popolo che guarda a lei come modello e custode, come guida e mediatrice. Nella martire troviamo colei che nel suo sangue rinnova l’alleanza di salvezza, nella vergine colei che ama senza riserve: per questo Agata può intercedere per noi, può stendere il suo velo nuziale sulla sua città e sul mondo affinché ciascuno, guardando con lei verso il Redentore, rinnovi con fiducia la sua gloriosa donazione d’amore. ​Cantiamo, dunque, con lei la bellezza di Dio e viviamo insieme ai santi e alle sante del cielo lo stupore senza fine di chi, salvato dall’amore di Dio, sente la gioia di effonderlo sul mondo. Celebriamo con lei la grazia che salva e che ci trasforma ad immagine del Crocifisso Risorto. Lodiamo il Signore con la nostra vita, affinché come fece Agata sappiamo testimoniare la fede con fortezza e gioia. ​Agata buona, prega per noi!>>

Lo spettacolo musicale, che avrà inizio alle 20, sarà accessibile con contributo di 10 Euro finalizzato all’ampliamento del percorso artistico delle terrazze della Monumentale Badia di S. Agata all’interno del progetto “Un balcone sul barocco di Catania”.

Per info

badia@diocesi.catania.it

grancoro@hotmail.it

Telefono: 340 42 38 663Biglietti disponibili presso i punti vendita TICKETONE (è possibile trovare il più vicino collegandosi all’indirizzo https://shop.ticketone.it/searchPV.jsp e inserendo anche solo il CAP) e presso la Badia di S. Agata, sita in Via Vittorio Emanuele II, 182 – Catania