Si fermano anche i mercati all’aperto. Il Governo ha chiarito che anche questa limitazione è inclusa nel Decreto emesso lunedì, che contiene le disposizioni dedicate al contenimento dell’emergenza Coronavirus.

Nel documento, infatti, si legge che “i mercati coperti in analogia dei centri commerciali o dei supermercati possono restare aperti ad eccezione dei giorni festivi e prefestivi, ma devono contingentare le entrate dei clienti per garantirne la distanza di sicurezza. I mercati all’aperto invece devono restare chiusi perché non sarebbe possibile regolare l’afflusso delle persone”.

La violazione del Decreto costituisce un reato penale. La Protezione Civile e il Comune di Palermo hanno invitato la cittadinanza a “non recarsi presso le aree dei mercati e non creare inutili assembramenti. La misura è volta ad evitare che si creino aree affollate nelle quali è più facile la diffusione del contagio”. Nel capoluogo siciliano i controlli sono subito scattati, con alcune pattuglie della Polizia Municipale, che hanno impedito il montaggio dei mercatini di viale Campania e di Sferracavallo previsti per oggi.

Articoli correlati