PALERMO – La Corte dei conti bacchetta il comune di Palermo: il costo della convenzione con la Sispi per la notifica dei verbali della polizia municipale è salatissimo. Un conto che non trova adeguate giustificazioni visto che già nel 2013 si attestava intorno al 12% del totale, ossia 3,5 milioni su quasi 30.

Nemmeno la risposta che fornisce Palazzo delle Aquile ("il servizio è a totale carico del contribuente") è convincente per i giudici, come riporta il "Giornale di Sicilia". "La risposta non può essere soddisfacente in quanto l’amministrazione ha l’obbligo di organizzare i propri servizi secondo criteri di efficienza, efficacia ed economicità, quale che ne sia il sistema di finanziamento senza arrecare aggravi di costi all’utenza", scrivono i giudici. Intanto quei costi vengono coperti con soldi pubblici…