Palermo: il 17 maggio prossimo, nella zona di Punta Priola – Addaura, verrà sommersa a 30 metri sotto il mare, poggiando su di una base di cemento di circa due tonnellate, una statua di Cristo degli Abissi con le braccia protese verso l'esterno, come in segno di invocazione.

La statua è stata realizzata con materiale del tutto ecocompatibile e l'omaggio alla località arriva per conto dell'associazione Asd Profdiver come riconoscimento simbolico al mare e alla comunità dove l'associazione opera.

L'inabissamento della statua di Cristo degli Abissi, avverrà il 17 maggio ma già dal 2, sarà possibile prendere visione della statua e di tutta un'iter celebrativo che vedrà la piccola comunità in festa.

La statua che pesa circa 700 chili, potrà essere ammirata dai cittadini fino al 5 maggio in piazza Castelnuovo e dal 6 al 16 maggio nei giardini della Cattedrale dove riceverà la benedizione dalle autorità competenti, prima dell'inabissamento.

L'iniziativa reca la firma dell'Associazione Profdiver, del Rotary Club Teatro del Sole, con il patrocinio del Comune di Palermo e la partecipazione del Corpo dei Vigili del Fuoco.

Già dal 18 Maggio sarà possibile per tutti i sub muniti di brevetto, accedere al punto d'immersione indicato dall'associazione e giovare dell'immagine del Cristo degli Abissi, nel silenzio e nella solitudine del mare.