Forse non tutti lo sanno, ma esistono cinque prestazioni offerte a prezzi calmierati dai dentisti sociali: ecco chi può usufruirne e dove consultare l'elenco dei professionisti che aderiscono all'iniziativa. Sulla base degli elenchi pubblicati (CLICCA QUI) si può scegliere il dentista più vicino e telefonare per un appuntamento. Alla prima visita si deve presentare l'attestato con il reddito ISEE, la social card o il certificato di gravidanza, oltre a compilare un'apposita dichiarazione.

Nove anni fa è stato firmato dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, l'ANDI e l'OCI un documento che individua cinque prestazioni odontoiatriche da offrire a prezzi calmierati. Lo scopo dell'iniziativa è permettere l'accesso a studi odontoiatrici privati alle fasce di popolazione con reddito ridotto, che difficilmente riescono a ottenere le cure necessarie.

Le cinque prestazioni a onorario concordato per le famiglie a basso reddito sono: visita odontoiatrica, ablazione del tartaro e insegnamento igiene orale a 80 euro; sigillatura dei solchi dei molari e premolari a 25 euro a dente; estrazione a 60 euro a dente; protesi parziale in resina con ganci a filo a 550 euro e protesi totale in resina a 800 euro, questi ultimi entrambi per arcata.

Ha diritto chi ha un reddito ISEE inferiore a 8mila euro, a prescindere dall'età; gli esenti dal ticket sanitario per motivi di età, reddito, patologie croniche o invalidanti e inabili al lavoro con ISEE non superiore a 10mila euro; titolari della social card e donne in gravidanza, ma soltanto per la visita dentistica, ablazione del tartaro e insegnamento dell'igiene.