PALERMO – Avrebbe incassato per ben otto anni la pensione della mamma defunta. Il gup Nicola Aiello ha condannato a un anno di reclusione Angelina Costanza per truffa ai danni dello Stato. L’indebito percepimento risale al periodo compreso tra il 2006 e il 2014.

La donna non potrà usufruire della sospensione condizionale della pena perché già in passato ha subito una condanna a un anno 8 otto mesi per un’altra truffa. In quel caso avrebbe percepito per diversi anni la pensione di una vicina di casa deceduta.