La bontà dei formaggi siciliani è ben nota in tutto il mondo. Oltre a quelli molto conosciuti, però, ce ne sono altri, magari meno famosi, ma non per questo meno buoni. Prendete ad esempio il Ficu: fatto con latte di capra "Girgentana", razza autoctona dell'Isola, ha una tradizione secolare. Il suo nome deriva dalla foglia di fico che lo avvolge, ma non solo: il caglio utilizzato per la sua coagulazione, infatti, è vegetale.

Si tratta del lattice ricavato dai rametti dell'albero di fico, che dona a questo alimento una consistenza cremosa e un gusto erbaceo molto particolare. Grazie alla sua composizione del tutto "bio", il Ficu è particolarmente indicato per le diete prive di carne e nei casi di allergia provocata dalle proteine del latte bovino. 

Il latte di fico, inoltre, secondo la medicina popolare vanta numerose proprietà curative: è un potente rimedio naturale contro le punture di insetti e contro verruche, porri e calli. L'importante è non esagerare: il lattice del fico, infatti, è fortemente irritante se utilizzato in dosi eccessive.