I carabinieri di Caltagirone hanno arrestato Fofana Abdulrahim, 18nne della Guinea, e Maiga Isissiaka, 19enne del Mali. Sono stati inoltre denunciati cinque minorenni, originari dell'Africa, di età compresa fra i 16 e i 17 anni: sono tutti ritenuti responsabili di sequestro di persona, esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle cose e alle persone, lesioni personali e danneggiamento.

Ieri mattina il gruppo di giovani ha devastato il Centro di Prima Accoglienza di Caltagirone,  al fine di ottenere immediatamente il "Pocket Money" (somma di denaro che viene versata ai richiedenti asilo: a seconda dei territori e dei progetti, può variare da un euro e mezzo a due euro al giorno).

Due operatrici della struttura sono state aggredite, minacciate con alcuni cocci di bottiglia e obbligate a non lasciare i locali del centro. Soltanto l'intervento dei carabinieri ha riportato l'ordine. Le operatrici aggredite sono state medicate all'Ospedale di Caltagirone: sono state riscontrate loro "distorsione cervicale, truma cranico minore e stato d'ansia reattivo". La prognosi è di una decina di giorni.

FOTO: CATANIATODAY