Quanti l'hanno seguita, affermano di aver perso fino a 10 chili in 8 settimane: la Dieta Fast, creata e raccontata dal giornalista medico della Bbc Michael Mosley e dalla giornalista di moda Mimi Spencer, sta ricevendo moltissimi consensi, diventando un vero e proprio trend. Questo regime alimentare si basa sulla drastica riduzione delle calorie, grazie a un digiuno intermittente: alterna, infatti, cinque giorni di alimentazione normale e due in restrizione calorica per perdere peso, rinnovare le cellule del corpo e decelerare i processi di invecchiamento.

La dieta fast prevede di mangiare un po' di tutto, ma senza esagerare, per cinque giorni; negli altri due giorni, invece, si mangiano al massimo 500 calorie (per le donne) o 600 calorie (per gli uomini). È fondamentale bere molto (almeno un litro e mezzo di liquidi al giorno): vanno bene acqua, tisane e té verde, mentre bisogna bandire succhi di frutta zuccherati e alcol

Tra i sostenitori della Dieta Fast ci sono Mark Mattson, neuroscienziato e ricercatore, il dottor Valter Longo, l'oncologo Umberto Veronesi e il dottor Luigi Fontana, docente di Scienza della Nutrizione. "I cambiamenti metabolici dell'organismo quando si sta per molte ore a digiuno – spiega Fontana, come riportato dal Time – stimolano l'autofagia, una pulizia naturale delle cellule danneggiate del corpo". 

È importante ricordare che questo tipo di dieta NON è indicata per tutti: va assolutamente evitata dai diabetici, dagli ipertesi, da chi ha un'insufficienza renale e dalle donne gravide. Prima di adottare un regime alimentare di questo tipo, inoltre, bisogna sempre consultare il proprio medico.