"Ignoti avevano postato delle mie immagini private risalenti a 6 e 4 anni fa che avevo nel cloud del mio telefono iPhone", ha denunciato Diletta Leotta alla polizia postale dopo quello che è già stato ribattezzato lo scandalo hot della bella giornalista di Sky. Qualcuno deve averle sottratto la password. "Da circa un anno ricevo notifiche da parte di Apple nelle quali mi comunicano che è stata cambiata la password", ha riferito alle autorità la Leotta. Intanto è già partita l'azione penale. 

Quanto accaduto è una "gravissima violazione della privacy", ha comunicato lo staff del volto noto televisivo. "Tutti devono avere bene in mente che non hanno sistemi di controllo dei materiali che transitano su di loro", è il monito di Diletta, che rivolge un pensiero "alle ragazze più giovani, magari meno solide. Chiunque distribuisce con leggerezza una foto privata magari di un amico, di una fidanzata o di una ex senza chiedere il suo consenso commette un reato".