La sua ditta fallisce e rimane senza lavoro: ecco cosa si è inventato. In Sicilia – si sa –  il lavoro si trova con difficoltà e quando si trova, spesso si perde, complice la crisi e allora si inventa o si reinventa. Come la storia di Giuseppe Costanza, 29 anni, un giovane siciliano, che come tanti è rimasto senza lavoro, e ha usato la sua creatività e capacità per reinventarsi un'attività: ora crea Vespe di gesso e le vende.

La sua ditta – come riferisce l'Ansa – è in via di fallimento e lui per sbarcare il lunario, si è reinventato un lavoro,  trasformando quello che era inizialmente un hobby in un lavoro da ambulante:  fabbrica modellini di Vespa in gesso, li colora con toni sgargianti o su richiesta, e li vende per strada. 

"Avevo visto un modello in un negozio –  racconta  – . Costava molto. Io vendo una Vespa colorata 40 euro. In qualche modo devo andare avanti,  – confessa – non posso stare senza lavorare''. Costanza sistema il suo banchetto qua e là in città, lo si trova al lavoro, mentre realizza le sue vespe colorate con un tocco vintage, nel centro di Palermo, come lungo via Ugo la Malfa e anche davanti al porto quando scendono i turisti dalle navi da crociera sperando di fare buoni affari.