ISPICA – Aveva ottenuto la fiducia dei suoi datori di lavoro, ignari del fatto che, mentre si prendeva cura delle loro abitazioni, le ripuliva anche di gioielli e preziosi. I carabinieri ci hanno messo poco ad individuare il filo conduttore che collegava una serie di furti molto simili, in case di Ispica svaligiate, ma senza nessuna effrazione. La colpevole era la domestica, che era stata alle dipendenze dei proprietari, i quali le avevano anche lasciato le chiavi di casa. Approfittando della fiducia, frugava nei cassetti alla ricerca di oro e gioielli che poi andava a rivendere

La donna si chiama Patrizia Zocco, ha 43 anni ed è incensurata. I militari hanno raccolto una serie di elementi che sono riuscita ad inchiodarla: a completare il quadro, le testimonianze dei titolari dei compro oro in cui la donna ha portato la refurtiva, che non ne conoscevano la provenienza. La donna è ritenuta autrice di almeno 5 furti in abitazione: le sono stati concessi i domiciliari, mentre le indagini proseguono per accertare l'eventuale esistenza di altri furti.