Una storia davvero molto particolare. Che all'apparenza potrebbe sembrare una bufala. Eppure è tutto vero, tanto che a darne notizia è pure la BBC. Avamua Dave Haleck non poteva credere alle sue orecchie, quando gli addetti della compagnia aerea "Hawaiian Airlines" hanno imposto a lui e a un altro passeggero di pesarsi prima di salire sul volo per "ragioni di sicurezza".

In buona sostanza, era necessario distribuire equamente il peso nell'aereo che di lì a poco sarebbe partito da Honolulu, nelle isole Hawaii, in direzione di Pago Pago, capitale delle Samoa americane. L’uomo d’affari samoano e un suo collega, in effetti, hanno qualche chilo di troppo (eufemismo) ma mai si sarebbero immaginati una cosa del genere. 

Haleck ritiene di aver subito una grave ingiustizia e una discriminazione. E il Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti ha aperto un’indagine. Al di là di tutto, comunque, va detto che le Samoa sono afflitte dal problema dell'obesità a causa dell'eccesso di alimentazione nei fast food. Inoltre un samoano su tre soffre di diabete di tipo 2.