Poche settimane fa la notizia di un ipotetico 'consulto' offerto a Papa Francesco (smentito più volte dal Vaticano) per un presunto tumore benigno al cervello ha causato un grandissimo clamore, ma il neurochirurgo Takanori Fukushima è ancora amareggiato per la vicenda. 

Il medico ha concesso un'intervista all'Ansa, in cui spiega la verità dietro quei fatti. Ecco cosa ha riportato il sito:

"Quanto riportato è fasullo, avrebbero dovuto chiedere un parere prima di pubblicare e io avrei smentito", osserva Fukushima ricordando quanto riportato a ottobre dal Quotidiano Nazionale.
"Non so niente riguardo ai retroscena, immagino probabilmente ci siano questioni politiche nel Vaticano o fra cardinali, ma posso assicurare che non è quello che è successo". Non riesce a darsi una spiegazione e abbozza, tuttavia, un'ipotesi. "Mi è stato detto che in uno degli ospedali in cui ho operato c'era un paziente di 78 anni, con lo stesso nome Giorgio Mario Bergoglio: stesso nome, stessa età, un intervento per un piccolo meningioma. Credo sia l'origine dei rumor, totalmente sbagliati.

"Non era Papa Francesco", assicura il neurochirurgo, 72 anni.

Fukushima ha anche ribadito la natura "privata" delle visite in Vaticano dell'ottobre del 2014 e del febbraio del 2015, spiegando che non si è trattato di un consulto. Nel filmato che vedete, parla della foto scattata a San Pietro (ritoccata, postata e rimossa dal suo blog), spiegando che le modifiche sono state apportate per tutelare la privacy delle diverse persone intorno.

GUARDA IL VIDEO