Favignana - Foto di Francesco ParrinoSiamo onesti: l’Italia è una terra bellissima da Nord a Sud, e le classifiche sono sempre ingiuste perché non è possibile racchiudere in cinque o dieci posizioni tutte le meraviglie del nostro Bel Paese. Questo vale anche per le spiagge, che lungo tutta la nostra penisola alternano sabbie fini e dorate a dorsali rocciosi di antica formazione.

C’è chi si diverte a redigere delle classifiche, come il sito Skyscanner, che per quest’anno incoronale 10 spiagge più belle dello stivale:.

Al primo posto Cala Rossa, a Favignana, Isole Egadi in Sicilia, che deve il suo nome al sangue versato dai Cartaginesi, sconfitti dai Romani durante la prima guerra Punica (241 a.C.).

Al secondo posto Cala Mariolu, Punta Ispuligi, Baunei in Sardegna, un tappeto di sassolini, scogli e rocce franate, lambiti da un’acqua trasparente.

La terza classificata è Marina Piccola a Capri, nel golfo di Sorrento, li dove il mare luccica e tira forte il vento…

Al quarto posto torniamo di nuovo in Sicilia con la Spiaggia dei Conigli dell’isola di Lampedusa: già decretata come la più bella del Mondo, la spiaggia dei Conigli sull’Isola di Lampedusa abbaglia i visitatori per la sua luminosità.

Al quinto posto, Fetovaia, Isola d’Elba nell’arcipelago toscano, selvaggia e suggestiva.

Al sesto posto torniamo al sud, precisamente in Calabria con Marina dell’Isola a Tropea,nella provincia di Vibo, un tratto in cui la costa si fa particolarmente rocciosa, e l’acqua diventa chiara e cristallina.

Al settimo posto Cala Spinosa, Santa Teresa Gallura, in Sardegna. Arriverete li dopo aver percorso sentieri ripidi, ma l’attesa e la fatica saranno ripagate. Riparata da costoni di roccia granitica, questa meravigliosa spiaggia nella località di Capo Testa, vi farà impazzire.

Chiaia di Luna a Ponza nel Lazio si colloca all’ottavo posto. Una parete di tufo bianco a delimitare i confini della spiaggia più famosa e amata del litorale pontino.

In penultima posizione, la Scala dei Turchi, in provincia di Agrigento. Il vento e l’acqua hanno disegnato col passare dei secoli un paesaggio da sogno, una scalinata naturale scavata nella falesia bianchissima a picco sul mare, lungo la costa di Realmonte.

E infine, Baia delle Zagare nel Gargano, Puglia. Tra Mattinata e Vieste, nell’area del Parco Nazionale del Gargano, sorge questa baia profumatissima a poca distanza da due faraglioni di roccia bianca e grotte marine.