Liberati i due pescherecci di Mazara del Vallo sequestrati all'alba di ieri dalle autorità egiziane. Lo ha confermato l'armatore Domenico Asaro. I pescherecci siciliani, come riportano diversi organi di stampa a cominciare dall'Ansa, non rientreranno subito a Mazara del Vallo, ma proseguiranno la loro battuta di pesca nel Mediterraneo come programmato.

Il sindaco Nicola Cristaldi esprime la sua "soddisfazione e felicità a nome di tutta la città" per il modo in cui è stato risolta la situazione ma chiede "ancora una volta che le attività di pesca delle nostre imbarcazioni avvengano in sicurezza con l'intensificazione dei controlli dell'Autorità marittima militare".

I due pescherecci furono protagonisti, nel 2008, di un difficile salvataggio di 650 migranti che erano su due barconi a largo di Lampedusa sul mare in burrasca.