La Corte d’Assise del Tribunale di Siracusa ha condannato all’ergastolo Christian Leonardi. L’uomo è stato riconosciuto colpevole per l’omicidio della moglie Eligia Ardita e della bimba che la donna portava in grembo. Il delitto è avvenuto il 19 gennaio del 2015 e la donna era all’ottavo mese di gravidanza. I dettagli sono riportati da BlogSicilia.it.

Il marito aveva confessato dopo otto mesi di indagini, ma poi aveva ritrattato, dicendo di essere stato convinto a farlo. Alla fine, è arrivata la sentenza di condanna, ma i legali di Leonardi hanno già annunciato l’appello. Secondo la procura l’aggressione è avvenuta al culmine di un litigio per futili motivi.

Leonardi avrebbe tappato la bocca alla moglie, facendola soffocare con il suo rigurgito. L’uomo si è sempre difeso, sostenendo che il decesso fosse riconducibile all’imperizia dei medici del 118, chiamati per un malore avvertito dalla moglie.