Emanuele Terranova, chi è il calciatore di ruolo difensore, di origine siciliana. Biografia, carriera, le curiosità. Dove è nato, quando ha iniziato a giocare, età, le sue caratteristiche. Il ruolo nel Bari e i principali successi.

Emanuele Terranova

Nasce a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, il 14 aprile del 1987, quindi ha 35 anni. Emanuele Terranova inizia a giocare da bambino, sin dall’età di 7 anni, spinto dal fratello maggiore Nicola. Nel corso della sua carriera ha già all’attivo più di 300 presenze in Serie B (inclusi i play-off) e 22 in Serie A. Con le maglie di Livorno, Lecce, Sassuolo e Frosinone, raggiunge quattro promozioni nella massima serie.

Difensore forte e bravo di testa, ha velocità e grinta. È anche un ottimo tiratore di calci di punizione e di rigori: calcia con sicurezza, di precisione e di potenza.

I suoi esordi avvengono tra le fila della scuola calcio del Mazara, dove rimane fino al 1998. Nel 1998-1999 passa all’Aurora Calcio e nella stagione successiva è nell’Atletico Mazara. Torna nel 2000 all’Aurora Calcio, mentre nel 2001-2002 e nel 2002-2003 disputa i campionati Giovanissimi e Allievi con l’Atletico Mazara.

La stagione 2004-2005 lo vede al Campobello: segna 4 gol in 30 partite, contribuendo alla vittoria del campionato di Eccellenza. Grazie a questi successi, riceve varie convocazioni nella Rappresentativa Regionale Juniores e viene poi tesserato dal Palermo. Disputa due ottime stagioni con la maglia della Primavera rosanero e riceve una convocazione in prima squadra per l’ultima giornata del campionato 2006-2007.

La prima stagione da professionista

Ceduto in prestito al Vicenza nella stagione 2007-2008, gioca la prima stagione da professionista in maglia biancorossa, collezionando 20 presenze e 2 gol, più una partita con la formazione Primavera. Si trasferisce poi al Livorno, dopo aver prolungato il contratto col Palermo per altri tre anni.

Con i toscani ottiene la promozione in massima Serie, dopo i play-off. Tornato al Palermo per fine prestito, entra nella rosa della prima squadra per la stagione 2009-2010. Dopo la Coppa Italia, si trasferisce al Lecce, in prestito, con diritto di riscatto sulla compartecipazione.

Con la formazione salentina vince il campionato cadetto ottenendo così la promozione in Serie A. Nel luglio del 2010 Emanuele Terranova si trasferisce al Frosinone, ancora in Serie B, in prestito con diritto di riscatto sulla compartecipazione. Una volta terminato il prestito, fa ritorno al Palermo, che lo cede nel luglio del 2011 a titolo definitivo al Sassuolo, in Serie B.

Nella stagione 2012-2013 il Sassuolo conquista la promozione in serie A. Terranova viene eletto miglior difensore della categoria nei Serie bwin Awards. Avendo segnato 11 gol nelle 37 partite di campionato disputate, raggiunge due record: mai nessun difensore del Sassuolo aveva segnato più di quattro gol in Serie B e mai nessun difensore della squadra emiliana aveva segnato più di sei reti in una stagione considerando tutte le categorie.

Sempre in questa stagione gioca da titolare in Serie A. Subisce in allenamento la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, quindi deve fermarsi per circa sei mesi. Torna in campo a otto mesi esatti dall’infortunio.

Stagioni recenti di Emanuele Terranova

Arriviamo così alla stagione 2014-2015, in cui colleziona 9 presenze. All’inizio del febbraio del 2015, durante Sassuolo-Inter, si infortuna gravemente riportando la rottura del crociato con interessamento del legamento collaterale e del menisco. Deve fermarsi per altri 6 mesi.

Nel gennaio del 2017 si trasferisce definitivamente al Frosinone, dove ha già militato nella stagione 2010-2011. In omaggio ai tifosi del Sassuolo (che volevano il rinnovo contrattuale), scrive un lungo post su Facebook per ringraziare società, supporter e città per le cinque stagioni e mezzo vissute in Emilia.

Il 17 agosto del 2018 diventa ufficiale il suo passaggio a titolo definitivo alla Cremonese, firmando un contratto pluriennale. Segue, nell’agosto del 2021, il passaggio in prestito al Bari con obbligo di riscatto in caso di promozione in Serie B della squadra biancorossa.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati