000(Silvio D’Auria) – Morde la mano di un finanziere durante i controlli sul possesso di passaporto. Protagonista una manager responsabile della comunicazione e degli eventi del padiglione Cina all’Expo di Milano. E’ una cinese di 39 anni, la dirigente è stata arrestata dagli uomini della Guardia di Finanza per resistenza a pubblico ufficiale e aggressione nell’area della delegazione cinese di Rho-Pero, alle porte del capoluogo lombardo.

I militari in borgese le avevano chiesto i documenti nel corso di un controllo sulla identità e sul regolare possesso del passaporto. Pare che  la donna abbia temuto di essere vittima di un tentativo di furto di documenti e ha reagito prendendo a morsi la mano di uno dei militari della Guardia di Finanza. Adesso dovrà rispondere di “resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e mancata ottemperanza dell'ordine della pubblica autorità”, davanti al Tribunale di Milano dove sarà giudicata secondo il rito processuale “direttissimo”. Il legale  della donna sostiene che proverà a chiarire i fatti della vicenda: "Mi sono già messo in contatto con il console Cinese e con la Direzione di Expo. Tra la mia assistita e gli uomini della Guardia di Finanza c’è stato un grande equivoco che chiariremo nei prossimi giorni”. (Sil.Dau.)