Incredibile scoperta all'interno di un appartamento di Genova, in via Lagaccio: il cadavere di una donna di 86 anni è stato rinvenuto nell'abitazione dei vicini di casa. I familiari ne avevano denunciato la scomparsa il 28 aprile: il corpo di Anna Carla Arecco presentava una profonda ferita alla testa ed era nascosto sotto il letto, nella camera del figlio dei vicini.

A scoprirlo è stata la madre dell'uomo, che stava facendo le pulizie. Richiamata da un forte odore, ha fatto la macabra scoperta. Pierluigi Bonfiglio, 34 anni, dopo un lungo interrogatorio ha confessato di aver fatto "una sciocchezza", ricostruendo la dinamica dell'accaduto.

Il movente del delitto sarebbe la necessità di denaro per comprare stupefacenti: avrebbe attirato l'anziana, colpendola poi alla nuca e introducendosi in casa sua, portando via oro e preziosi. Il cadavere è stato poi occultato sotto il letto della stanza dell'omicida, che spesso chiudeva a chiave la porta.