cavalloIl sanfratellano  è una razza equina autoctona che ha origine sui monti Nebrodi, nel territorio comunale di San Fratello (ME)

Le sue origini sono molto incerte. Alcuni studiosi lo dicono discendente di cavalli orientali importati dagli arabi prima del X secolo, altri pensano invece ad un'origine nordica di poco posteriore

Secondo quest'ultima teoria il sanfratellano discenderebbe dai cavalli portati nell'XI secolo a San Fratello dai cavalieri di Adelaide del Vasto (1074–1118), figlia di Manfredi Aleramo, marchese del Monferrato e di Savona, che sposò il gran conte normanno Ruggero, suggellando così un'alleanza in Sicilia tra aleramici e normanni.

Il sanfratellano è forte e muscoloso. Possiede una testa di taglia media dal profilo piuttosto rettilineo, le spalle sono corte, robuste e inclinate. Il dorso è piuttosto lungo ma anche robusto e largo. La criniera e la coda sono folte. Il manto baio o più spesso nero, il carattere docile . Il peso può variare tra 450 e 500 kg; l'altezza tra 1,56 m et 1,66 m

Foto di Peppe moschella