Altro che Svizzera e Svizzera.
Quando ancora i romani non sapevano leggere il sole, i siciliani già possedevano la tecnologia della meridiana.

Si narra infatti che l’orologio solare o sciotere o meridiana, per l’appunto, fosse stato introdotto a Roma dal console Valerio Messalla dopo la conquista di Catania. Città all’interno della quale trovò un oggetto strano, ma pragmaticamente utile. Era il lontano 263 a.C.
E a quel tempo si chiamava  Elitropio.

Ovviamente non siamo stati noi ad inventarla.
La meridiana era già nota ad egizi, greci ed alcune testimonianze ci catapultano addirittura al Neolitico. In ogni caso resta il fatto che i romani non le conoscessero, mentre in Sicilia se ne realizzavano di bellissime già a partire dal IV secolo.

Tièh!
Piglia e porta a casa.
Sicilia 1, Romani 0

Autore | Viola Dante; Immagine | it.m.wikipedia.org