E' ormai calato il sipario su "Ti lascio una canzone", il programma di Rai1, condotto da Antonella Clerici, in cui i protagonisti sono i bambini, che si esibiscono sul palco. Ad ufficializzare la chiusura del programma è stata la stessa Clerici, che ha detto: "Ti lascio una canzone chiude. Non so se ci sarà un'altra edizione di questo programma, per tanti motivi, che però non dipendono da me. Abbiamo passato insieme otto anni straordinari, questo programma lo porterò sempre nel cuore".

Da parte del pubblico sono arrivati tanti messaggi di affetto ma non tutti hanno preso così male la notizia. Aldo Grasso, critico televisivo de Il Corriere della Sera, non ha usato mezzi termini, come riportato da Today.it:

"Stappiamo una bottiglia e suoniamo le campane a festa – ha dichiarto sul Corriere – vorrei stappare il miglior vino, vorrei suonare le campane a festa, vorrei in qualche modo coinvolgere tutti in questo grande momento di liberazione. Finalmente i bambini non sono più schiavi della Clerici, finalmente i bambini non sono più costretti a imitare i grandi con mossette e moine, finalmente la Rai ha preso una decisione saggia, grande, grandiosa. Facciamo festa!".