Sono 8.633 i contribuenti siciliani che nei prossimi giorni riceveranno le comunicazioni su possibili errori o dimenticanze nei redditi dichiarati per il 2012. Nelle lettere, che arriveranno via pec o via posta ordinaria, l'Agenzia delle Entrate spiega ai contribuenti che, dall'incrocio con i dati in Anagrafe tributaria, risultano delle somme non correttamente indicate nella dichiarazione 2013.

Chi riceverà la comunicazione ha due possibilità: se il contribuente riconosce di avere sbagliato, attraverso l'istituto del ravvedimento operoso potrà regolarizzare la propria posizione presentando una dichiarazione integrativa e versando le maggiori imposte dovute; in questo caso godrà di una riduzione a un sesto delle sanzioni ed eviterà un futuro avviso di accertamento.

In caso contrario potrà mettersi in contatto con l'Agenzia e spiegare di avere le carte in regola.