La perturbazione di origine atlantica che sta interessando il nord Italia nelle prossime ore porterà piogge e temporali anche sulle regioni meridionali. La Protezione Civile ha emesso un'allerta meteo che prevede a partire dalle prime ore di domani precipitazioni diffuse, che localmente potrebbero essere anche molto intense e accompagnate da fulmini, grandinate e forti raffiche di vento, sulla Campania. Attesi anche venti forti e di burrasca su Calabria e Sicilia. Da giovedì l'anticiclone africano porterà di nuovo il gran caldo.

Domanila perturbazione 3 dalla Spagna, che ha portato la pioggia sul Centro-nord, si sposterà sui Balcani. Situazione meteo in miglioramento al Nord, nelle regioni centrali tirreniche e in Sardegna, con soltanto il rischio di isolati temporali pomeridiani sulle Alpi occidentali del Piemonte, lungo le Prealpi di Lombardia e Triveneto. Nuvolosità sparsa ma variabile e irregolare al Sud, nelle zone interne e adriatiche del Centro, con qualche pioggia o temporale più probabile sul versante adriatico, nel nord della Puglia, su Appennino meridionale, Calabria tirrenica e Sicilia nord-orientale. Temperature in rialzo al Nord, specie al Nord-Ovest, in evidente calo al Centro-Sud.

Mercoledì 18 sarà una giornata soleggiata sull'Italia, fatta eccezione per un po' di nuvolosità addossata alla Calabria tirrenica, con la possibilità al mattino di qualche pioggia. Nel pomeriggio si formerà un po' di nuvolosità sulle aree montuose ma con basso rischio di piogge o temporali. Temperature in generale aumento: valori pomeridiani per lo più compresi da Nord a Sud tra 29 e 33 gradi. Da giovedì si profila un nuovo rinforzo dell'anticiclone nord-africano, che si estenderà sul Mediterraneo e determinerà un sensibile aumento del caldo.